In questi giorni il nostro Paese ha a che fare con il COVID-19.
Situazione che sta imponendo nuove modalità di raccolta e trattamento dati la richiesta nei confronti di lavoratori e fornitori di alcuni dati, anche particolari dovuti alla necessaria misurazione di parametri corporei.

Queste nuove attività comportano il trattamento di nuovi dati che impone la corretta informativa ai soggetti interessati

Per legge il datore di lavoro ha un generale dovere di tutela delle condizioni di lavoro.
Il documento di valutazione dei rischi  impone di verificare che chi entra nei luoghi di lavoro non sia a rischio contagio.
La raccolta dati dovrà comunque essere sempre proporzionale e avere conservazione limitata e di questo deve essere data informazione agli interessati.

Un fac-simile di questa informativa viene allegato al presente articolo e potrà essere scaricato ed adattato da titolari o DPO sulla base della realtà aziendale del titolare.


Scarica il file con il fac-simile dell’informativa