Diffusi i bandi per accedere ai contributi per l’Innovazione Digitale 2020 per l’industria del 4.0 di micro, piccole e medie imprese.

In un periodo che richiede ancora distanziamento sociale e un percorso di ripresa post-lockdown, la digitalizzazione delle imprese risulta essere un’ancora di salvezza per molte aziende che hanno bisogno di un aiuto concreto per le loro attività. I voucher digitali sono un sostegno reale per micro, piccole e medie imprese, rientrano infatti tra le strategie del Piano Transizione 4.0, per la digitalizzazione e l’automazione per l’acquisto soluzioni e servizi.

L’industria del 4.0 richiede continui investimenti in innovazione per garantire qualità e produttività sempre maggiori. Le tecnologie abilitanti nell’industria 4.0 migliorano e velocizzano ogni fase della produzione con soluzioni che permettono di raccogliere dati, analizzarli, ridurre errori umani, puntando su efficienza ed efficacia dei processi.

I voucher digitali sono dunque gli strumenti  a disposizione delle imprese per finanziare l’acquisto di servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito 4.0: un sostegno tangibile a favore della digitalizzazione delle micro piccole e medie imprese italiane.

I voucher sono erogati attraverso appositi Bandi pubblicati dalle Camere di commercio a cadenza variabile. Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese singole ed anche i gruppi di imprese che partecipano ad un progetto aggregato finalizzato all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0.

Voucher digitali 2020 quali servizi finanziano?

I voucher digitali sono spendibili a fondo perduto su progetti che prevedono una spesa minima di €2000 fino a un massimale di €7000. Grazie a questa opportunità, si potrà risparmiare il 50% sui servizi richiesti in formazione, consulenza e acquisto di nuove tecnologie.  I contributi sono erogati dalle Camere di Commercio regionali e si può usufruire del contributo economico presentando apposita richiesta ai PID (Punto Impresa Digitale) fino ad esaurimento delle risorse.

Potranno presentare domanda micro, piccole e medie imprese, ma anche gruppi di imprese, che intendono implementare nei loro processi una delle tecnologie abilitanti previste da bando. La richiesta dei voucher digitali ha scadenza variabile in base alla camera di commercio di riferimento. Per saperne di più sulla disponibilità dei bandi pubblicati dalla Camera di commercio della tua regione, visita il portale di Punto Impresa Digitale.

Per i tuoi progetti, per la documentazione e per istruire la pratica, ti aiutiamo noi, GRATIS!

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter dedicata, oppure contattaci per info gratuite sui bandi attivi.

Compila la form qui sotto ed inviaci la tua richiesta.